Rimborsi

 

 

Il rimborso dei titoli di viaggio sarà riconosciuto, senza alcun limite eco­nomico, previa richiesta del viaggiatore e restituzione del titolo, con le seguenti modalità:

  1. per biglietti ordinari e giornalieri, abbonamenti settimanali e mensili, laddove non obliterati (o annullati mediante strappo dell’apposito talloncino) o prima dell’inizio della va­lidità, in misura pari al 90% del prezzo di vendita;
  2. per i biglietti multicorsa (carnet), in misura pari al 90% della diffe­renza tra il prezzo di vendita ed il prezzo dovuto per uno o più biglietti ordinari corrispondenti al numero di viaggi già utilizzati;
  3. per gli abbonamenti annuali, in misura pari al 100% del­la differenza tra il prezzo di vendita ed il prezzo dovuto per uno o più abbonamenti mensili corrispondenti per il pe­riodo di avvenuta utilizzazione, considerando le frazioni di mese come mese intero.

 La quota di cui ai precedenti punti 1 e 2, è aumentata al 100% qualora il viaggiatore decida di impiegare integralmente il rimborso nell’acquisto di altri titoli di viaggio.

In caso di adeguamento tariffario il rimborso dei titoli di viaggio non più utilizzabili è pari al 100% della tariffa ed è garantito agli utenti per un periodo non inferiore a tre mesi dalla data di cessazione di validità dei titoli stessi.

 

 

Rimborsi ed indennizzi

 

Casistica dei disservizi
 

ASF Autolinee srl prevede forme di rimborso ed indennizzo nei seguenti casi:

  • Mancata effettuazione della corsa e/o della fermata per cause imputabili a ASF Autolinee srl, qualora la corsa successiva sia prevista dopo più di 60 minuti e non vi siano altre corse in partenza nello stesso lasso temporale.
  • Guasti ai mezzi, qualora non venga garantito il proseguimento del viaggio con corsa sostitutiva entro 60 minuti dal guasto.

 

Rimborso ed indennizzo

Nei casi accertati di disservizio, rientranti nelle ipotesi sopra richiamate, al cliente sarà rimborsato il prezzo del biglietto acquistato e, in caso di abbonamento, il prezzo di un biglietto di corsa semplice corrispondente alla tariffa della tratta cui si riferisce l’abbonamento.

Oltre al rimborso del titolo di viaggio valido per la corsa omessa o ritardata, sarà corrisposto al cliente, previa richiesta adeguatamente motivata, un indennizzo forfetario pari a due volte il valore della corsa in titoli di viaggio.

Qualora il cliente, a causa dei disservizi sopra descritti, sia stato costretto, per motivi improrogabili e dimostrabili, ad effettuare o proseguire il viaggio utilizzando altri mezzi di trasporto, ASF Autolinee srl concorrerà alle spese sostenute, previa esibizione della relativa documentazione, rimborsando al cliente un importo fino ad un massimo di cinque volte il costo del biglietto corrispondente alla tratta non effettuata.

Per ottenere il rimborso e l’indennizzo, il cliente deve formulare richiesta scritta a ASF Autolinee srl entro 48 ore dalla data del disservizio, allegando copia del titolo di viaggio e specificando le proprie generalità e le circostanze del disservizio (giorno, linea, fermata, orario, eccetera).

La richiesta scritta di rimborso e/o indennizzo dovrà contenere, pena il rigetto, la descrizione dettagliata del disservizio, la motivazione dell’eventuale indennizzo e la documentazione di pertinenza; la richiesta potrà essere presentata con le seguenti modalità:

 

Le richieste inviate oltre 48 ore dall’evento non saranno ritenute valide aifini del rimborso/indennizzo.

Ai fini della verifica di tempestività della richiesta farà fede, quale data di presentazione, il protocollo aziendale apposto sulla richiesta per le consegne di persona o via fax, o la data di registrazione del messaggio di posta elettronica, o il timbro postale per le richieste pervenute via posta ordinaria.

Le richieste saranno trattate con i tempi e le modalità descritte per i reclami.

 

Esclusioni
 

Sono esclusi da qualsiasi forma di rimborso e/o indennizzo i disservizi dipendenti da cause non imputabili a ASF Autolinee srl.